I candidati del disastro

 “Non si rischia assolutamente il crack finanziario o, come gridato allarmisticamente dal candidato Di Michele, addirittura il commissariamento del Comune. Come ben sanno i cittadini e hanno avuto modo di verificarlo in ogni ambito in cui abbiamo lavorato e migliorato la città, lo abbiamo fatto anche dal punto di vista delle finanze. Dal rendiconto della gestione 2018 emerge un risultato di amministrazione di 28 milioni 519mila e 106,35 euro”.

C'é a chi piace disegnare scenari disastrosi forse perchè crede che così, con il solito meccanismo della paura, prenderà più voti. Noi siamo diversi, a noi piace la verità e il bilancio del Comune è un documento pubblico al quale ha attinto anche la candidata Marcella Stumpo arrivando alla conclusione che i conti sono in ordine.

Caro Roberti, prova a gioca un'altra carta ma, ti preannuncio, perderai anche con quella ;)

#IlCoraggiodiFare


Stampa   Email